Pedalando coi campioni: l’8 ottobre 100 ex professionisti al servizio delle donne

ll ritorno di Maria Canins, le immancabili Roberta Bonanomi, Imelda Chiappa, Maria Luisa Seghezzi e la triathleta Cristina Sonzogni; ma, soprattutto, il ricavato della manifestazione devoluto in favore di due cause femminili: l’Associazione Cuore di Donna (impegnata nella prevenzione delle patologie oncologiche di tipo femminile) e la Onlus Giorno per giorno, il cui scopo è aiutare la bergamasca Jenni Cerea a proseguire la lotta contro una rara patologia cerebrospinale.Per questi motivi si può affermare che quest’anno la Pedalando coi campioni – 5° Trofeo Sci Club Valtorta, cronometro a squadre in cui gli ex professionisti gareggiano con gli amatori – sarà rosa.

Partiamo dalla start list, semplicemente stellare. Oltre alle atlete già citate, l’8 ottobre a Casazza sfileranno campioni del calibro di Moser, Bugno, Berzin, Zandegù, Contini, Baronchelli, Argentin, Savoldelli, Kummer, Prim, Battaglin e Gavazzi. E, notizia dell’ultima ora, al via ci saranno anche i ct della nazionale italiana Paolo Bettini e Davide Cassani.

Dando qualche numero, il promotore Ennio Vanotti e l’Unione Ciclistica Casazza sono riusciti a radunare 115 vecchie glorie del ciclismo che hanno collezionato nove vittorie al Giro d’Italia, due Tour de France, otto Liegi, quattro Fiandre, sei Giri di Lombardia, cinque Sanremo, quattordici titoli mondiali e tre ori olimpici.

Al loro fianco pedaleranno circa 450 amatori, tra cui alcuni volti noti: il ceo di Vittoria René Timmermans, il presidente nazionale della Consulta ciclismo dell’Acsi Emiliano Borgna, i giornalisti Beppe Conti e Danilo Gioia e la fresca campionessa italiana tra le esordienti su strada Francesca Pellegrini (Valcar Pbm).

La formula

Confermata la formula della manifestazione, che scatterà alle ore 9: ogni ex professionista sarà affiancato da quattro amatori in una cronometro a squadre di 17 km intorno al Lago di Endine; un anello pianeggiante e spettacolare dal punto di vista paesaggistico, che permetterà ai partecipanti di scoprire un caratteristico angolo della provincia di Bergamo. Partenze e arrivi dagli impianti sportivi di Casazza di via Suardi, con gli ultimi 300 metri all’interno della pista di atletica.

In virtù del fatto che la Pedalando coi campioni non è una gara ma una kermesse di beneficienza, è vietato l’utilizzo di biciclette da cronometro. Il tempo, inoltre, verrà preso sull’ultimo componente della squadra: in questo modo gli organizzatori confidano di eliminare eccessi di agonismo (più degli amatori che degli ex professionisti, per la verità).

Campioni di solidarietà

Sono due le sfide che la Pedalando coi campioni affronterà quest’anno: aiutare la giovane Jenni Cerea a proseguire le cure negli Stati Uniti e supportare le attività dell’Associazione Cuore di Donna, impegnata nella prevenzione delle patologie oncologiche di tipo femminile.

Jenni Cerea, ragazza di Curno, da dodici anni sta combattendo la Ehlers Danlos, rara patologia cerebrospinale che colpisce il tessuto connettivo. A causa dell’eccessiva elasticità del collagene, che incide sulla colonna celebrale, Jenni non può camminare e fatica a stare persino seduta. La malattia ha costretto Jenni a molti ricoveri all’estero: dopo un primo intervento a Barcellona nel 2007, nel 2010 la ragazza si è rivolta ai migliori centri statunitensi. Nel 2014 è stata fondata la onlus Giorno per giorno, i cui obiettivi sono raccogliere fondi per sostenere le trasferte della ragazza (la prossima questo inverno) e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle patologie rare.

L’Associazione Cuore di Donna si è costituita il 2 dicembre 2012 e da cinque anni promuove progetti legati alla cura e alla prevenzione delle patologie oncologiche di tipo femminile: non solo serate informative e gruppi di sostegno, ma anche tante attività sportive.

Quest’anno sono tre i progetti su cui l’associazione sta investendo: il rafforzamento del team Dragon boat (aperto alle donne che stanno recuperando dal linfedema al braccio), le attività nelle scuole superiori e il Progetto prevenzione, che prevede una convenzione con un istituto medico per sollecitare i controlli.

 

Nelle prossime settimane verrà ufficializzata la lista degli ex professionisti al via.

Chi volesse iscriversi può inviare una mail con il proprio nominativo all’indirizzo roberto.amaglio@gmail.com Purtroppo, vista la grande partecipazione, anche quest’anno non sarà possibile accontentare tutti i richiedenti

6 thoughts on “Pedalando coi campioni: l’8 ottobre 100 ex professionisti al servizio delle donne

    1. Grazie mille signor Lerici. Dobbiamo girare i complimenti agli sponsor che rendono possibile questa manifestazione e, soprattutto, agli ex professionisti, che si radunano a Casazza senza chiedere un euro: questo ci permette di devolvere in beneficenza l’intero ricavato.

  1. Parteciperò per la prima volta domenica 8 Ottobre…
    Da quello che leggo e che mi raccontano sarà sicuramente una giornata emozionante e divertente…..mi impegnerò ma ,senza esagerare, perché vorrò godermi bene anche il paesaggio del giro…..
    A Domenica….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *